40%

71. Raro piatto “al diamante”

in porcellana bianca e nera.
Meissen, 1750, decorato dal canonico August Otto Ernst von dem Busch (1704-1779) come da firma Busch al centro sulla destra, marca spade incrociate in blu, d. cm. 24 (lievi restauri al bordo; cromia in parte consunta sulla tesa).
Prov.: già Christie?s, 27 aprile 1984, n. 35 come da etichetta al verso.

Questo piatto reca una raffinata decorazione in monocromo nero che raffigura un cane davanti ad un arbusto fra piante dalle lunghe foglie, mentre nel cielo volano uccelli e farfalle. La tesa dal profilo polilobato è modellata in rilievo a costolature mosse sopra un motivo floreale separato da quattro riserve ciascuna dipinta a raffigurare farfalle.

La cosiddetta tecnica ?del diamante? fu usata da August Otto Ernst von dem Busch, canonico del duomo di Hildesheim. Essa consisteva nell?utilizzo di un diamante per incidere un disegno, ripreso generalmente da stampe, e riportato direttamente sulla porcellana per poi riempire gli spazi con l?inchiostro nero.
Le opere di Busch oggi sono purtroppo una rarità a causa della distruzione a cui andarono incontro durante la seconda guerra mondiale; il presente piatto costituisce perciò uno dei pochi esempi reperibili sul mercato.

Attestato di libera circolazione n. 15053 del 19.12.2018

2.500 1.500


COD: ASTA_29_LOTTO_71 Categoria: